DETERGENTE IN POLVERE

Produttore di impianti di sapone

— DETERGENTE IN POLVERE —

Impianti di produzione di detergente in polvere

 

La produzione di detergente in polvere è un processo interessante e relativamente semplice, che si sviluppa in tre fasi principali: produzione di liquami, essiccazione a spruzzo e post-aggiunta.

Produzione di liquami

 

Il liquame è meglio descritto come sospensione di solidi all’interno di un liquido. Nel nostro caso, il liquido è composto da una soluzione acquosa di sostanza attiva, prodotta dalla neutralizzazione in situ dell’acido solfonico di soda caustica, combinata con silicato di sodio, ei solidi sono composti da una combinazione di solfato di sodio, carbonato di sodio, S.T.T.P., zeolite.

Tutti gli ingredienti della formula vengono caricati nel reattore dove vengono miscelati correttamente. L’acido solfonico viene neutralizzato dalla soda caustica. Il materiale finito viene trasferito su un recipiente per maturazione dove tutti i materiali asciutti vengono adeguatamente idratati.

Questo liquame viene quindi filtrato due volte: prima da un filtro magnetico per intrappolare eventuali contaminanti metallici e poi da un filtro autopulente che filtra altri contaminanti e impurità.

Il materiale filtrato viene inviato al miscelatore omogeneizzatore che garantisce un’adeguata granulometria. Fornisce anche una leggera pressione positiva che aiuterà la pompa ad alta pressione. Questa è una pompa a pistone di tipo a pistone in grado di sviluppare significative pressioni necessarie per convogliare la sospensione nella parte superiore della Torre di spruzzo e disperderla nella nebbia mediante appositi ugelli.

Asciugatura a spruzzo

 

La torre di nebulizzazione è essenzialmente un tubo d’acciaio di dimensioni adeguate (abbastanza grande!) In cui l’aria calda che entra nella parte inferiore della torre (preparata da una sezione separata composta da bruciatore, forno e due ventilatori d’aria) cuoce le goccioline di impasto detergente spruzzato sulla parte superiore.

Mentre cadono sul fondo della torre, queste goccioline formano forme sferiche perfette e si riscaldano, facendo bollire l’acqua all’interno.

Questo vapore forza i solidi sulla superficie esterna della sfera e infine, quando la pressione interna aumenta oltre il limite, si rompe dalla sfera lasciandola vuota.

Questa forma si chiama “Testa cava”.

Queste perle vuote sono ciò che la polvere detergente è principalmente composta.
Quello che troviamo nella parte inferiore della torre si chiama “polvere di base”.

Prima del suo ulteriore utilizzo, viene raffreddato e setacciato per garantire la corretta granulometria e omogeneità del prodotto.
Eventuali grumi e materiali fuori specifica vengono riciclati nuovamente nella produzione di liquami.

Post aggiunta

 

La polvere di base viene raramente venduta come prodotto finale. Normalmente, i prodotti commerciali hanno formulazioni complesse che richiedono un numero di ingredienti che non possono essere inviati alla torre.
Ciò può essere dovuto alla sensibilità al calore dell’ingrediente (gli enzimi sarebbero disattivati) o alle alte perdite che potrebbero verificarsi (il profumo evaporerebbe!).

Questi materiali vengono aggiunti alla polvere di base fredda e setacciata nella cosiddetta Post Addition.
Questa sezione è costituita da un miscelatore continuo in cui le quantità dosate di tutti gli ingredienti vengono miscelate insieme e inviate a valle per la conservazione e l’imballaggio.